Laser a diodi

Il sanguinamento delle gengive può essere il preludio di una parodontite, malattia del tessuto gengivale che può portare anche alla perdita dei denti. L’utilizzo del laser a diodi in odontoiatria può quindi aiutare a prevenire questo e molti altri disturbi e patologie del cavo orale.

Di cosa si tratta? 

 

Il laser a diodi è una tecnologia all’avanguardia utilizzata per la cura di denti e gengive, capace di semplificare e migliorare gli interventi, riducendo dunque i tempi di guarigione. Tra i vantaggi del dispositivo: precisione chirurgica, chirurgia senza sangue, sterilizzazione del sito chirurgico, riduzione del gonfiore e delle cicatrizzazione, minimale sutura ed assenza di dolore durante e dopo la chirurgia.

 

Come viene impiegato il laser a diodi in odontoiatria? 

 

Il laser a diodi rappresenta quindi una soluzione ottimale per il trattamento di diverse patologie:

 

  • In parodontologia, se abbinato alla detartrasi e allo scaling manuale, il laser permette una profonda decontaminazione delle tasche parodontali.
  • In ambito chirurgico, l’uso del laser riduce quindi il rischio di infezioni e recidive, eliminando l’infiammazione ed il relativo gonfiore.
  • Nell’ambito dell’endodonzia, il potere battericida del laser risulta di fondamentale aiuto nella disinfezione e sterilizzazione dei canali trattati.
  • Il laser, grazie infatti al suo potere di desensibilizzazione dentinale, è in grado di risolvere i problemi dei pazienti che hanno denti e colletti sensibili.
  • È efficace nel trattamento di herpes e afte.
  • Viene utilizzato durante i trattamenti di sbiancamento dentale.

I vantaggi del laser a diodi in odontoiatria

 

Il laser a diodi è particolarmente indicato per i bambini e le persone fobiche e ansiose in quanto i trattamenti vengono spesso eseguiti senza anestesia e quindi nel massimo comfort.

 

Questa tecnologia offre numerosi vantaggi:

 

  • Garantisce una rapida e migliore cicatrizzazione dei tessuti
  • Diminuisce il dolore e il gonfiore post-operatorio
  • Riduce notevolmente la comparsa di infezioni sub-gengivali
  • Garantisce un immediato arresto del sanguinamento nei piccoli interventi chirurgici
  • Evita o riduce notevolmente la necessità di suture
  • Rimuove i tessuti con il calore senza che quelli adiacenti siano minimamente danneggiati dal calore stesso
  • Permette di ottenere guarigioni molto rapide

Il laser a diodi in pedodonzia

 

Il laser è uno strumento particolarmente indicato anche nella cura dei pazienti più piccoli. Questa tecnica viene infatti utilizzata in associazione alla sedazione cosciente. Attraverso la somministrazione di una miscela di protossido d’azoto e ossigeno, permette quindi al bambino di vivere la seduta in totale tranquillità e senza provare il minimo dolore.

 

Il laser a diodi ha inoltre il vantaggio di:

  • Bloccare il sanguinamento gengivale che spesso è per un bambino più spaventoso dell’intervento stesso.
  • Ridurre il problema delle afte grazie alla sua azione antalgica e biostimolante dei tessuti.
  • Trattare l’ipertrofia gengivale causata dall’utilizzo dell’apparecchio ortodontico e da una scorretta igiene orale.

Un’altra operazione chirurgica frequente nel bambino svolta grazie all’impiego del laser a diodi è la chirurgia del frenulo, o frenulectomia, che consiste dunque nell’incisione del frenulo labiale o linguale.

Contatti

Località Rosario, 309

Castelnuovo di Garfagnana, Lucca

Tel: 0583.639518

Mobile: 320.0364646

Orari di visita

Dal lunedì al venerdì:

09:00 - 19:30

Get Social!